Lettori fissi

Archivio blog

venerdì 5 novembre 2010


Da un canto degli indiani Navajos

Non piangete sulla mia tomba non è lì che sono.
Sono là dove i mille venti spirano,
sono il bagliore accecante della neve,
sono il raggio di sole sul grano maturo,
sono la pioggia di autunno che cade leggera
al Vostro risveglio nella quiete del mattino,
sono il lesto frullare di ali nel cielo,
sono il chiarore delle stelle nella notte buia.

Non piangete sulla mia tomba, non è li' che sono.

Nessun commento:

Posta un commento